POLITICA

Sara Battisti: «Drappo bianco in Consiglio Regionale per ricordare sacrificio Falcone e sua scorta»

La Presidente della I CCP: «L’augurio è di poter organizzare l’anno prossimo, per il trentennale dalla strage di Capaci, delle celebrazioni in presenza».

«In occasione del 29 anniversario della strage di Capaci, insieme al Presidente del Consiglio regionale, Marco Vincenzi, abbiamo voluto accogliere l’invito della Fondazione Falcone ed esporre un drappo bianco alla facciata del Consiglio regionale del Lazio.

Un gesto simbolico a ché non venga mai dimenticato il sacrificio del Giudice Giovanni Falcone, di sua moglie Francesca Morvillo, anche lei magistrato, e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.
Un’iniziativa colma di significato che unisce la nostra Assemblea legislativa a quelle di tutta Italia, per ribadire con forza che la nostra battaglia contro le mafie non si ferma.

L’augurio è di poter organizzare l’anno prossimo, per il trentennale dalla strage di Capaci, delle celebrazioni in presenza per ricordare, il lavoro dei quando come Falcone hanno fatto della propria esistenza una battaglia senza tregua alle mafie, alla criminalità organizzata e trasmettere alle giovani generazioni la cultura della legalità.

In questo anno davanti alla crisi di tante imprese le mafie si sono insinuate ancor più prepotentemente nel tessuto economico e quindi nelle nostre comunità e il nostro lavoro di controllo, di costruzioni di azioni e sostegni che garantiscano tutela ai cittadini è fondamentale. Le mafie si insinuano in questi vuoti riempiendoli di orrore e barbarie”.

Così in una nota la Presidente della I CCP Sara Battisti.

Back to top button