CRONACA

Un anno senza Claudio Coccoluto

Il 2 Marzo 2021 ci lasciava uno dei più grandi artisti musicali della scena underground mondiale. Il commosso ricordo del Sindaco Enzo Salera, che oggi ha voluto omaggiarlo andando a portare un mazzo di fiori, a nome della Città Martire.

«Esattamente un anno fa ci lasciava Claudio Coccoluto. Il 2 marzo dello scorso anno i cassinati perdevano uno dei nostri più celebri concittadini. Amato non solo per essere uno dei più grandi artisti musicali della scena underground mondiale, ma anche e soprattutto per il suo modo semplice, vero, umile, di rapportarsi a chiunque, nonostante gli enormi successi maturati in una carriera semplicemente incredibile.

Artista di caratura indiscussa, sempre innovativo, dinamico, alla perenne ricerca del nuovo, Claudio ha scritto pagine di storia della musica house (e non solo), ma anche della nostra . Ed a lui oggi, ho voluto rendere omaggio andando a portare un mazzo di fiori, a nome della nostra Città, divenuta col tempo anche la sua. E della sua famiglia.

A Paola, Gianmaria e Gaia, va l’abbraccio di tutti i cassinati, che hanno saputo apprezzare, come detto, non solo l’immenso artista che Claudio è sempre stato e sempre sarà, ma anche la grandezza di un uomo sempre vicino alla gente. Ciao Claudio».

È quanto ha dichiarato il Sindaco di Cassino, Enzo Salera, sulla sua pagina social.

Back to top button