POLITICA

Unione CinqueCittà: finanziato un ampliamento del sistema di videosorveglianza

Altro significativo successo dei Comuni dell’Unione presieduta dal Sindaco Libero Mazzaroppi. Nel dettaglio, per dovizia di informazione, verranno installate, come da progetto iniziale, ulteriori, 35 telecamere così ripartite tra le varie amministrazioni: 12 a Piedimonte San Germano, 10 a Roccasecca, 8 ad Aquino e 5 a Villa Santa Lucia.

Finanziato un importante e rilevante progetto che prevede l’ampliamento della videosorveglianza nei Comuni che fanno parte dell’Ente di Piazza Gramsci e che consentirà, in primis, di contrastare e combattere l’abbandono incondizionato e selvaggio dei rifiuti.

Tutto ciò accade a poche ore dalla risoluzione della problematiche connesse al blocco della raccolta dei rifiuti indifferenziati che ha visto impegnati in prima linea, per scongiurare causa il blocco dei conferimenti alla Saf una potenziale e gravissima emergenza provinciale, il Presidente Mazzaroppi e i Sindaci dell’Unione Ferdinandi, Sacco, Iannarelli e Cambone.

Arriva, quindi, la magnifica notizia dell’ammissione a finanziamento accordato dalla Regione Lazio che consentirà un significativo e rilevante ampliamento della rete del sistema di videosorveglianza già attivo ed operante nei Comuni aderenti.

Nel dettaglio, per dovizia di informazione, verranno installate, come da progetto iniziale, ulteriori, 35 telecamere così ripartite tra le varie amministrazioni: 12 a Piedimonte San Germano, 10 a Roccasecca, 8 ad Aquino e 5 a Villa Santa Lucia.

Il Presidente Mazzaroppi che, con operatività e tempestività, già nella giornata di ieri in una seduta di Giunta convocata ad hoc, ha approvato la presa d’atto del finanziamento e la relativa variazione di bilancio in entrata, ha espresso, anche a nome dei colleghi Sindaci, una marcata soddisfazione.

«Da sempre – dice il Sindaco di Aquino – rappresento che lo stare insieme è ricchezza perché offre maggiori spunti e, soprattutto, molte più opportunità. Quando arrivano notizie come questa, come accaduto per il Servizio Civile, le nostre tesi sono ulteriormente avvalorate. Con le telecamere installate con il Progetto precedente avevamo già ottenuto una copertura di sicurezza significativa ma con questa, ulteriore, opportunità potremo contrastare la piaga degli abbandoni che sono, per tutte le realtà territoriali, un atto di scellerata inciviltà che crea danni non solo all’ambiente ma anche economici. Queste nuove e moderne installazioni si integrano e si aggiungono a quelle esistenti facendo aumentare la sicurezza e la tutela dei cittadini. Prosegue l’impegno di questo compatto e coeso gruppo di Sindaci per creare Città a misura d’uomo, per combattere la microcriminalità e per assicurare serenità a chi le vive.
Occorre – conclude Mazzaroppi – continuare ad andare avanti insieme».

Ti potrebbe interessare

Back to top button