POLITICA

Vaccino per l’Europa prodotto ad Anagni

Soddisfazione da De Angelis: «Contributo prezioso nella lotta alla pandemia. Il chimico-farmaceutico si conferma un’eccellenza di questa terra».

«Il fatto che ad si produrrà il vaccino per l’Europa è una notizia bellissima. C’è l’ok dell’Ema e lo stabilimento Catalent partirà subito con la produzione del siero Johnson & Johnson. Il nostro distretto chimico farmaceutico si dimostra all’avanguardia. Una ricchezza per tutto il nostro territorio. Ne siamo fieri ed orgogliosi. Anche perché da questa terra partirà un contributo prezioso per la lotta alla pandemia.

Come Consorzio Industriale di facciamo la nostra parte e presto, con il Consorzio Unico, ci saranno nuove opportunità di sviluppo e occupazione. Nella nuova mission infatti, oltre alla prima novità che consiste nel fatto che diventeremo un organismo intermedio di gestione delle risorse regionali, comunitarie e del Recovery Fund, in primo piano ci sarà anche la gestione degli incentivi a favore delle imprese e lo sviluppo di sinergie distrettuali mediante la valorizzazione delle competenze imprenditoriali e scientifiche di ogni territorio. E a proposito della bella notizia sulla produzione dei vaccini penso ad esempio al distretto del chimico-farmaceutico, di sicuro una delle eccellenze della provincia di Frosinone».

A sottolinearlo il presidente del Consorzio Industriale di e commissario per il Consorzio Unico, Francesco De Angelis.

Back to top button